Circolare n. 35 - Assenze, ritardi..

  Circolare n. 35                                                                                                                  

Reggio Emilia, 15/10/2016

Ai Docenti
Ai genitori
Agli studenti

OGGETTO: Assenze, ritardi e comunicazioni scuola-famiglia

 Per gestire con efficacia le principali operazioni connesse ad assenze e ritardi, con la collaborazione degli studenti stessi, si rammentano a tutti le principali regole previste dal regolamento d’Istituto rispetto ad assenze, ritardi e comunicazioni Scuola/famiglia.

ASSENZE

Tutte le assenze dovranno essere giustificate il giorno del rientro a scuola, on line o, in alternativa, sul libretto con firma che dovrà coincidere con quella depositata in Segreteria dal familiare sul libretto stesso.

Con tali modalità dovranno essere giustificate anche le assenze superiori a 5 gg., in quanto l’Art. 36 della Legge Regionale n. 9 del 16/07//2015 ha abolito l’obbligo di certificazione medica per assenza scolastica superiore a 5 gg.

La giustificazione è necessaria anche per le assenze per motivi personali e/o familiari, preventivamente comunicate alla Scuola con modulo  per assenza programmata.

RITARDI

Tutti gli studenti dovranno trovarsi in classe alle 7.50. In caso di ritardo dovranno presentarsi allo sportello della Segreteria didattica, dove avverrà la registrazione del ritardo con  firma  dello studente. La segreteria consegnerà all’allievo un tagliando, necessario per la sua ammissione in classe.

Dalle 7.50 alle 8.00 il docente in servizio ammetterà in classe l’alunno munito di tagliando.

Dalle 8.00 alle 8.20 il docente ha facoltà di ammettere o non ammettere il ritardatario; se non verrà ammesso in classe l’allievo attenderà l’inizio della 2^ ora davanti alla vicepresidenza.

Coloro che giungono a Scuola dopo le 8.20, apposta la firma in Segreteria e ritirato il tagliando, dovranno necessariamente attendere l’inizio della 2^ ora davanti alla Vicepresidenza.

Dopo l’inizio della 2^ ora potranno essere ammessi  alle lezioni  dal Dirigente scolastico o suo collaboratore soltanto  gli alunni :

  • accompagnati dai genitori
  • giunti in ritardo per cause imputabili ai servizi, ritardi che la segreteria sarà in grado di verificare
  • muniti di certificazione di visite o accertamenti di tipo sanitario, esami per il conseguimento della patente o altri importanti adempimenti debitamente certificati.

Qualora non sussista una di queste condizioni, il Dirigente scolastico o suo collaboratore potrà decidere di non ammettere in classe l’alunno che resterà sotto la sorveglianza della Presidenza o Vicepresidenza fino all’inizio dell’ora successiva o fino al termine delle lezioni a svolgere attività di studio.

    OGNI RITARDO DOVRA’ ESSERE PUNTUALMENTE RIPORTATO SUL REGISTRO ELETTRONICO

Si ricorda che nel 1^ periodo sono ammessi massimo tre ritardi e nel 2^ periodo massimo quattro. Superato tale tetto, ne verrà data comunicazione ai genitori e i docenti del Consiglio di classe valuteranno l’opportunità di assumere eventuali provvedimenti.  

 

Richiamiamo  l’attenzione degli alunni maggiorenni al rispetto di quanto stabilito dal Regolamento d’Istituto in merito all’ingresso e all’uscita dall’Istituto. Infatti, l’ingresso e l’uscita dall’Istituto non sono soltanto riferibili all’autonomia decisionale dello studente maggiorenne, ma sottostanno alle regole previste dall’art.12 di tale regolamento. Tali uscite sono consentite, in numero limitato, non prima dell’ultima ora della mattinata, salvo eccezioni documentate da specifica certificazione.

 

COMUNICAZIONI SCUOLA-FAMIGLIA

Tutte le comunicazioni scuola-famiglia, per le quali non siano stati forniti specifici moduli, debbono essere scritte nell’apposito spazio del libretto delle giustificazioni, al fine di consentire ai docenti di verificare  l’autenticità della firma apposta dal genitore.

                                                                                IL DIRIGENTE SCOLASTICO REGGENTE
 Prof. ssa Domenica Tassoni